Tag

COMUNE DI DEMONTE
ASSOCIAZIONE CULTURALE MARCOVALDO
ASSOCIAZIONE AMICI DI LALLA ROMANO
ASSOCIAZIONE AMICI DI DEMOMTE

 Spazio Lalla Romano

Palazzo Borelli – Demonte (CN)

 LALLA ROMANO E LA MONTAGNA

nell’800° anno di fondazione del Comune di Demonte

 Venerdì 8 agosto – ore 17.30

 Sala Conferenze – Spazio Lalla Romano / Palazzo Borelli

 L’arcano incanto del silenzio

Una lettura della Villeggiante di Lalla Romano

 Conversazione con Giovanni Tesio

 La conversazione intende scandagliare la pienezza di un libro meno noto di Lalla Romano, La villeggiante. Un libro distinto in due parti: alcuni racconti prima, e poi a seguire una “sorta di diario” – prezioso scrigno – da cui viene il titolo. Un libro, insomma, che ne contiene due, sicuramente complementari; ma specialmente ricco nella seconda parte che è il resoconto essenziale di una vacanza povera e montanara: valdostana per la cronaca, assoluta per la letteratura.

Alle 16.30, prima della conversazione, e a seguire, vi sarà una visita guidata alla mostra di fotografie e dipinti di Lalla Romano e allo Spazio Lalla Romano in Palazzo Borelli, a cura di Antonio Ria.

La mostra è visitabile fino al 5 ottobre 2014 nei seguenti orari:
domenica e festivi dalle ore 14.30 alle 19. Ingresso libero. Info: 348.5601217.

 ore 21.30 – Parco Borelli

 Proiezione del film Il torrente, regia di Marco Elter, 1937 (70 minuti)

 Tratto dal lavoro teatrale Storiella di montagna di Pier Maria Rosso di San Secondo
Scenografia: Enrico Paulucci

 In un paesino alpestre una ragazza orfana, che cerca una sua vecchia zia per chiederle ospitalità, incontra un brav’uomo vedovo e padre di due bimbe. Costui si impietosisce alla sorte della ragazza e la ospita in casa. Le male lingue del paese cominciano naturalmente a sparlare di lui e del suo ammirevole gesto di carità. Il buon parroco, invece, che ha compreso e apprezzato il cuore generoso del suo parrocchiano, lo difende ed è ben lieto di incoraggiare il disegno di lui che intende chiedere la mano della sua protetta. Sventuratamente, proprio il giorno in cui la richiesta viene avanzata, l’uomo precipita dalla montagna, ma ciò nonostante vuole sposare la ragazza in articulo mortis. Costei,  qualche tempo dopo, accoglie con la stessa generosità ospitale un bravo giovane bisognoso di lavoro. Forse, in seguito, sarà il suo secondo marito.

Annunci