Tag

Dal 10 aprile è online nel mio sito, nella sezione Archivio, un corposo documento (101 pagine web) sull’avvincente avventura, nell’àmbito della Neoavanguardia letteraria e artistica italiana, del Gruppo 70, fondato a Firenze nel 1963 da alcuni giovani visionari, in primis Eugenio Miccini, Luciano Ori, Lamberto Pignotti, Lucia Marcucci, Giuseppe Chiari e Antonio Bueno, che diedero vita alla “Poesia Visiva” e alla “Poesia Tecnologica”. Nel documento è riprodotto integralmente un numero della rivista in forma antologica “Tèchne”, che dal 1969 al 1976 rappresentò la voce del Gruppo 70, insieme con una serie di pubblicazioni, i Quaderni: il tutto ovviamente a diffusione limitata, come si addiceva alla cultura alternativa, underground, dell’epoca. Un documentato articolo di Stefania Stefanelli sulle origini e sulle attività del Gruppo 70 (apparso recentemente in La poesia in immagine/L’immagine in poesia, atti del Convegno di Firenze organizzato nel 2013 per i cinquant’anni del Movimento) e un commento vagamente ironico del poeta concreto Adriano Spatola pubblicato nel 1964 sul numero 2 di “Malebolge”, intitolato Gruppo 70 apocalittico e integrato si aggiungono alla riproduzione della rivista.
copertina

In precedenza il sito si era arricchito di altre novità, a cominciare, nel dicembre scorso, dalla riproduzione integrale del saggio Verso la poesia totale di Adriano Spatola (Paravia, 1978), nella sezione Protagonisti.

01 -  copertina

Di grande rilievo anche i documenti dedicati alla rivista “3rosso”, fondata a Genova nel 1965, con altri, da Luigi Tola e Rodolfo Vitone (nella sezione Documenti storici)

copertina

e la bella antologia di poesia visuale c/o copertina pubblicata fra Lugano e Bologna nel 1984 a cura di Franco Beltrametti e Patrizia Vicinelli, nella sezione Archivio.   Allo stesso periodo, autunno 2014, risale la messa in rete del divertente libro di Lamberto Pignotti Demoiselles détournées, copertina con un ampio excursus sulla sua attività di poeta visivo nella sezione Worksandwordsandworlds. A febbraio infine risale la pubblicazione, nella sezione Edizioni Geiger, del libro di poesia visuale Che la goccia sia sferica, opera della poetessa ferrarese Luciana Arbizzani, scomparsa a 66 anni nel 1991: il testo del libro, con prefazione di Giulia Niccolai, è accompagnato da interventi critici di Giovanni Fontana, Gio Ferri e Carla Bertola, nonché da un’articolata recensione di Peter Carravetta

.copertina

Advertisements