Tag

venerdì 11 dicembre | ore 18.00
I sentieri del silenzio
Percezione, emozione, relazione: percorsi per una didattica del silenzio, attraverso la scrittura
A cura di Accademia del Silenzio

È possibile sperimentare il silenzio a Milano?
Che cosa significa prendersi una pausa dall’inquinamento acustico e mentale, dall’affollamento di impegni e sollecitazioni, dal continuo brusio di sottofondo, per rallentare, trovare il tempo, sperimentare un diverso ritmo delle esperienze, una diversa qualità dell’ascolto?
Le potenzialità comunicative, ideative, relazionali e terapeutiche del silenzio sono oggetto di studio e protagoniste dei seminari e laboratori multidisciplinari di Accademia del silenzio, fondata da Duccio Demetrio e Nicoletta Polla-Mattiot, cinque anni fa, per promuovere una cultura ed un’ecologia del silenzio.
«Tutte le arti, anche il silenzio, hanno una grammatica. Non basta stare zitti. Occorre uno scopo, una volontà, una scelta. Tacere diventa significativo quando si è assolutamente in grado di parlare, ma si decide di non farlo». Non per negare la comunicazione, ma per espanderla.
Non per sottostare a tabù o imposizioni esterne, semmai per aggirarli. Per dire di più e meglio quello che non solo la lingua può esprimere.
Il silenzio si applica alle tecniche di comunicazione, verbale e non verbale, alla musica, alla letteratura, al cinema, alla psicoanalisi, alla scienza, alla medicina, all’architettura, è disciplina trasversale che schiude azioni nuove, dà spazio al sottovoce, educa a guardare e a contemplare.
Accademia del Silenzio propone il primo di una serie di appuntamenti al Laboratorio Formentini. Partecipano i fondatori, i docenti e il gruppo promotore di Accademia: Duccio Demetrio, Nicoletta Polla-Mattiot, Emanuela Mancino, Paolo Anselmi, Giampiero Comolli, Giovanna Garuti, Gianni Gasparini, Stefano Raimondi, Antonio Ria, Marco Ermentini, Emanuele Ferrari.
Un’occasione per riflettere sul silenzio come percorso educativo e per presentare il programma delle attività del 2016.
Ingresso libero, fino ad esaurimento posti. È gradita la registrazione, per farlo inviare una mail a webmaster@lua.it

Advertisements