Tag

fg-copertina-2

REGGIO EMILIA. Da oggi al 26 marzo, da un capo all’altro di via Roma, dalla Ghirba alla Gargotta passando per appartamenti e negozi, si terrà “Fragili guerriere – chiamata alle arti”, un piccolo ma prestigioso festival di arte delle donne.
L’evento, ideato da Daniela Rossi con la collaborazione della critica d’ arte Stefania Provinciali e dell’artista Lorenza Franzoni con la consulenza di Mariaelena Raimondo, è organizzato dal comitato dei cittadini di via Roma, dalle osterie Ghirba e Gargotta e da ReMida, centro di riciclaggio creativo. “Fragili Guerriere” è il movimento poetico/artistico, fondato da Daniela Rossi e Rosaria Lo Russo, con l’obiettivo di ricercare e promuovere le diverse forme d’arte delle donne con mostre, convegni, concerti e spettacoli.
All’appello hanno aderito più di 30 artiste diverse tra loro per tecniche e per tematiche trattate. Si comincia stasera alle 19 con il doppio vernissage alla Ghirba (Arte visiva) e alla Gargotta (Fotografia). Fino a domenica via Roma diventa sede di concerti, video arte, reading di poesia: questa sera, alle ore 22 alla Ghirba, concerto poetico musicale dedicato alla poetessa Amelia Rosselli con Patrizia Mattioli; domani alle ore 18, nel B&B Sottotetto di via Roma 30, reading di Rosaria Lo Russo “Poesia Guerriera – Amelia Rosselli – Patrizia Vicinelli – Rosaria Lo Russo”; domenica in una casa privata di via Roma 39, video di artiste dalle ore 17 alle 21 e sul terrazzo della stessa casa “Lascia la prosa per la poesia”, bookcrossing a cura di ReMida.
Da oggi al 26 marzo sarà possibile visitare le seguenti mostre nel quartiere: vetrina d’artista al negozio di colori Vecos, video di Silva Nironi; mostra d’arte visiva alla Ghirba biosteria; mostra fotografica alla Gargotta del Popol Giost.
Il 26 marzo (alle ore

18) il festival “Fragili guerriere” chiuderà alla Gargotta con la performance “Rami”, testi e voce di Antonella Bukovaz con Eva De Adamo, elettrorumorista. Suoni e rumori contribuiranno alla narrazione, su un paesaggio sonoro di tenebre e luci, nella tensione delle rime e nel gioco di parole.

da http://gazzettadireggio.gelocal.it/

 

Advertisements