Tag

,

 Al  via il IV Festival della Parola…
Mostre, incontri, dibattiti e persino una strada musicale  

Giovedì si alza il sipario sul IV Festival della Parola di Chiavari. Da giovedì a domenica, quasi ottanta eventi disseminati in varie location del centro cittadino, per quattro giorni di spettacolo che ruota intorno alla Parola. Nelle diverse “sezioni” del Festival verranno affrontate tutte le accezioni del “verbo”: dalla letteratura, alla religione; dall’informazione, alla musica, con moltissimi ospiti. Un doppio fil rouge caratterizzerà l’edizione 2017, dedicata a Luigi Tenco e a George Simenon, personalità diverse, unite tuttavia dalla stessa passione per la parola, della quale hanno fatto il proprio strumento di lavoro. Sia pure lontane, i due, già in passato, hanno visto intrecciarsi i propri cammini, quando come sigla per la serie televisiva RAI “Le inchieste del commissario Maigret” venne scelto proprio un brano di Luigi Tenco “Un giorno dopo l’altro”… Coincidenza o predestinazione? Nella quattro giorni chiavarese i  nomi di Tenco e Simenon torneranno ad intrecciarsi, attraverso le parole, la voce e la testimonianza di tanti ospiti che, in qualche modo apporteranno il proprio contributo all’esplorazione di due indimenticabili personaggi.

Le mostre: “Simenon e il caso Maigret” e “Luigi Tenco, il giovane idealista”:
La prima giornata vedrà, fra gli altri, l’inaugurazione delle due mostre, allestite a palazzo Rocca e dedicate ai due “protagonisti” di quest’anno: Luigi Tenco e Georges Simenon. Due percorsi espositivi, con materiale inedito e originale, realizzati grazie alla collaborazione della famiglia Tenco da una parte e a Romolo Ansaldi, il più importante collezionista di materiale riguardante lo scrittore belga, dall’altro, per scoprire o riscoprire aspetti privati e inconsueti di questi due amatissimi personaggi.
Una temporary road musicale dedicata a Tenco:
Sempre restando nell’ambito delle iniziative legate a Luigi Tenco, del quale quest’anno ricorrono i 50 anni dalla sua scomparsa, la prima giornata del Festival della Parola vedrà anche l’inaugurazione della prima strada musicale dedicata al cantautore. Alle 10.30 (in piazza Matteotti) verrà “tagliato il nastro” di questa temporary road, che per le quattro giornate sarà una sorta di “scatola sonora” (dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00  alle 18.00) dove immergersi per rivivere la bellezza e l’intensità della musica di Tenco. Via Martiri della Liberazione (Caruggio Dritto) grazie all’impianto di filodiffusione proporrà un percorso lungo 212 brani, che comprendono 85 canzoni cantate da Luigi Tenco, altre a lui dedicate e una lunga serie di cover fatte dai più diversi artisti dagli anni 60 a oggi, alcune in lingue straniere. Non manca una manciata di versioni jazz dei brani del cantautore. Un progetto curato dal giornalista Enrico Deregibus, che puntualizza: <Questo repertorio testimonia il segno indissolubile che Tenco ha lasciato nella musica italiana>.

Gli scrittori:
Ampio spazio naturalmente verrà dato agli autori, che saranno protagonisti di presentazioni di libri o di incontri dibattito in luoghi tradizionali, come l’auditorium San Francesco o la sala conferenze Ghio Schiffini ma anche insoliti come bar e “salotti all’aperto”. Ma eccoli gli scrittori ospiti della 1° giornata: Carlo Rovelli, Sara Sesti (Scienziate nel tempo, 75 biografie), Pier Guido Quartero (Il segreto dell’alchimista), Davide Scovazzo (Spazzatura rossetto e un po’ di Dio qua e là), Bruno Morchio, Susanna Raule (L’architettura segreta del mondo), Ida Amlesù (Perdutamente).

La scuola:
Grande protagonista del FdP di quest’anno sarà la scuola. Già fruitore tradizionale di numerosi eventi in programma, quest’anno il mondo della scuola sale anche sul palcoscenico. Dalle scuole medie alle superiori, gli studenti saranno veri e propri attori del festival con proposte variegate: dalle performance teatrali, ai momenti musicali; dalle letture ai laboratori; dalle installazioni che arredano la città (Liceo artistico Luzzati) al front office con il pubblico (Istituto Professionale Caboto); dai dibattiti sull’informazione al blog del festival (Liceo Marconi-Delpino), dove i ragazzi racconteranno la manifestazione vista dai loro occhi. Giovedì da segnalare le performance teatrali a cura del Liceo Marconi Delpino e del suo laboratorio “Delpino in scena” diretto da Rino Giannini; la partecipazione all’incontro dedicato alle attività svolte nella casa di detenzione di Chiavari, che ha visto lavorare, nei mesi precedenti al festival, i detenuti dell’istituto di pena, in un laboratorio di scrittura culminato in alcuni testi e riflessioni personali ispirati alle canzoni di Tenco, che verranno letti e musicati dai ragazzi delle due scuole medie (Della Torre e Ilaria Alpi).

Metti una sera con Morgan:
Grande attesa anche per l’ospite della prima serata: Marco Castoldi ovvero Morgan. Come nella sua tradizione il Festival della Parola ospita ogni sera sul palcoscenico del Teatro Cantero (con inizio alle ore 21.15, ad ingresso libero sino ad esaurimento posti) un personaggio di forte richiamo, che a modo proprio, saprà interpretare i temi e le riflessioni suggerite dal festival. La prima serata sarà quella di Morgan, personaggio certamente talentuoso ed eclettico, profondo conoscitore della musica e della personalità di Luigi Tenco, che dialogando con il giornalista Enrico De Angelis, saprà certamente presentare sotto una chiave interpretativa inedita, originale e personalissima l’indimenticabile cantautore.

Gli amici del Festival della Parola:
Anche quest’anno il Festival della Parola di Chiavari può contare sulla collaborazione e il sostegno di partner e sponsor importanti. A partire dagli Enti patrocinatori: Comune di Chiavari, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBAC); Ministero della Giustizia; Città Metropolitana di Genova; ANCI Liguria; DISFOR Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Genova; Regione Liguria. Main Sponsor: Duferco Energia e Gruppo Banca Carige. Sponsor: Sicurcasa, COOP Liguria, Camera di Commercio di Genova. Sponsor tecnici: Defilla; Barletta pianoforti; Flli Levaggi (sedie originali Chiavari). Media partner: RAI; Il Secolo XIX; Spettakolo!; Radio Aldebaran; TWEBNEWS. Partner: Società Economica, Scuola Holden, Marina Chiavari, Teatro Cantero, Ascom, CIV – Ci vediamo in centro.

Per il programma completo:
http://www.festivaldellaparola.eu

 

 

Annunci